CONDIVIDI
alimentazione corsa omega 3 e 6

Parlando di dieta ed allenamento, si tende molto spesso a non considerare l’importanza dei grassi nell’alimentazione. Si presta una grande considerazione al giusto apporto di carboidrati, proteine e vitamine – non a torto – ma si sottostima l’importanza degli acidi grassi, i costituenti dei grassi.

I grassi “amici” che ci aiutano durante l’attività fisica

Soprattutto negli ultimi anni, studi rilevanti hanno dimostrato come i grassi, oltre ad essere importanti per le proprie funzioni vitali e metaboliche, hanno la capacità di frenare il consumo dei carboidrati in gara o durante un comune allenamento, permettendo all’atleta di fornire una prestazione di più alto livello.

Ma cosa sono gli Omega 3 e gli Omega 6? E soprattutto, dove è possibile trovarli?

Per una dieta equilibrata, finalizzata ad ottenere le giuste energie per sostenere i ritmi intensi della giornata e del proprio allenamento, l’apporto di acidi grassi è indispensabile. In particolar modo sono gli acidi Omega 3 ed Omega 6 ad avere un’effettiva utilità per l’organismo umano. Omega 3 e Omega 6 sono acidi grassi polinsaturi, che per natura non sono sintetizzati dall’organismo umano, e devono essere per forza di cose introdotti attraverso una corretta dieta. Omega 3 e Omega 6 si possono trovare in numerosi cibi, in particolar modo i primi nei pesci di mare d’acqua fredda, i secondi in alcuni oli e nella frutta secca. Scopri nella tabella sottostante quali sono i pesci che contengono in maggior quantità acidi Omega 3.

Pesce Grammi per 100 g
Salmone 1,8
Acciuga 1,7
Sardina 1,4
Aringa 1,2
Sgombro 1,0

maratoneti omega 3
Tali acidi, tuttavia, si possono trovare anche nelle verdure a foglia verde, in alcuni oli – come quelli di soia e di mais – oltre che nella frutta secca e nei legumi. Dovete sapere, inoltre, che l’assunzione di acidi Omega 3 ha un altro inestimabile vantaggio per l’atleta, dal momento che permette di migliorarne la funzionalità dei polmoni, specie in periodi di allenamento molto intenso.

La sua efficacia, inoltre, è stata provata sia durante periodi di riposo che durante l’attività svolta vera e propria. Gli acidi grassi, ad ogni modo, sono essenziali anche per la capacità anti-infiammatoria di cui dispongono: lo sportivo, come è noto, è esposto continuamente a sforzi che possono portare all’infiammazione dei muscoli, creando molto spesso dei disagi di portata non indifferente. Gli acidi permettono di prevenire, oltre che di sfiammare in modo più rapido ed efficace. La dieta personale dell’atleta non può dunque prescindere dagli acidi grassi, dei veri e propri alleati per l’alimentazione e l’allenamento di ogni runner, sia professionista che amatoriale.